home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Rifiuti, a Castelvetrano all'opera una task force contro gli "sporcaccioni"

Riflettori anche su Selinunte e Triscina: sarà caccia a chi ancora non effettua la raccolta differenziata

Rifiuti, a Castelvetrano all'opera una task force contro gli "sporcaccioni

CASTELVETRANO - Una task force di dieci vigili urbani è stata istituita dalla commissione straordinaria alla guida della città con lo scopo di verificare, con l’apertura dei sacchetti di immondizia abbandonati sia a Selinunte, sia a Triscina, sia a Castelvetrano, chi ancora non effettua la raccolta differenziata. Quest’ultima è stata avviata sull'intero territorio comunale soltanto mercoledì scorso.

L'obiettivo è evitare le emergenze come quelle delle scorse settimane che hanno creato non pochi problemi dal punto di vista igienico-sanitario e ambientale e attuare le disposizioni regionali. Alcuni video e segnalazioni di chi ancora abbandona i rifiuti in modo indiscriminato sono stati fatti giungere da cittadini ai vigili urbani. Il mondo dell’associazionismo si è fatto carico di sensibilizzare i castelvetranesi alla differenziata dei rifiuti e a diffondere il calendario della raccolta. Nei giorni scorsi anche uno dei commissari straordinari, Salvatore Caccamo, si è recato a Triscina con i vigili urbani e altri funzionari comunali, per assistere alle verifiche dei sacchetti abbandonati. Le violazioni costeranno ai trasgressori da 150 a 500 euro e per il loro accertamento sarà utilizzato, come riporta la relativa ordinanza comunale, pure un sistema di videosorveglianza.

Intanto, in molti lamentano che non in tutte le zone di Castelvetrano e delle frazioni balneari i rifiuti regolarmente esposti davanti alle case vengono ritirati. Le lamentele sono soprattutto per il mancato ritiro dell’umido e per questo sono state svolte riunioni con personale della ditta che effettua il servizio che ha segnalato l’impossibilità di operare in particolare in alcune strade di Triscina perchè troppo strette per l’accesso dei mezzi. Attesa infine in città la realizzazione di ecopunti con cassoni in cui la gente può conferire in maniera autonoma i rifiuti differenziati.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa