Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

"Tiro a segno" con furto di energia, 2 catanesi arrestati nel Messinese

Di Redazione

MESSINA - Carabinieri della Compagnia di Sant'Agata di Militello nella notte hanno arrestato, in flagranza di reato, due giovani catanesi - P. A. e M. F., rispettivamente di 20 e 26 anni, responsabile di furto aggravato in concorso.

Pubblicità

Spiegano in una nota gli stessi carabinieri, che «nell'ambito delle attività di controllo eseguite in occasione dei festeggiamenti in onore di San Lorenzo, patrono del piccolo centro nebroideo di Frazzanò, militari della stazione nella via principale del paese rilevavano, tra i molteplici venditori ambulanti, la presenza di una bancarella di giochi “tiro a segno” ben allestista ed illuminata da una serie di lampade. L’approntamento posto a cornice del clima festoso presentava una particolarità che non sfuggiva ai militari, in quanto l’illuminazione ed i sistemi dei giochi erano allacciati in modo fraudolento, tramite un lungo cavo, alla linea elettrica comunale. Immediatamente scattavano gli accertamenti tramite personale specializzato dell’Ente proprietario che certificavano l’illecito commesso dai due giovani, i quali venivano condotti in caserma dove, dopo le formalità di rito, venivano dichiarati in stato di arresto per il reato di furto aggravato di energia elettrica».

Gli arrestati, «informato il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Patti, venivano trattenuti presso le camere di sicurezza della stazione Carabinieri di Mirto, in attesa di comparire davanti al giudice».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA