home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

A velocità contro un muretto sui tornanti dell'Etna: perde la vita un 19enne

Tragico incidente stradale sulle SP92: un gruppo di giovani a bordo di una Fiat500 si schianta in una curva, morto il giovane Ivan Pellegrino, di Belpasso, ferite tre ragazze

A velocità contro un muretto sui tornanti dell'Etna: perde la vita un 19enne

Ivan Pellegrino e il punto dove si è verificato l'incidente sulla SP92

NICOLOSI - Ancora un terribile incidente e ancora un’altra vittima sulla SP 92, la strada provinciale che collega Nicolosi al versante sud dell’Etna. Purtroppo, ancora una volta, i tornanti dell’arteria che permette di raggiungere il vulcano si sono rivelati tanto affascinanti quanto pericolosi. a perdere la vita un giovane di soli 19 anni, Ivan Pellegrino, di Belpasso.

Tutto è accaduto nella notte tra sabato e domenica scorsi, intorno alle ore 01.15, a qualche chilometro di distanza dalla rinomata località del Piazzale del Rifugio Sapienza, in prossimità della curva che si trova poco sopra il Monte Vetore. Qui, una Fiat 500, con a bordo un ragazzo e tre ragazze, si è schiantata contro i muretti in pietra lavica che delimitano i bordi della carreggiata. Sebbene siano in corso le verifiche dell’esatta dinamica, l’incidente è stato autonomo e probabilmente dovuto ad un sorpasso incauto, ad una manovra azzardata o all’alta velocità. Il conducente avrebbe perso il controllo dell’auto sbandando fino alla violentissima collisione e finendo per essere sbalzato fuori dal veicolo assieme ad una delle passeggere.  Sul posto sono giunti subito.

Pellegrino era ancora vivo quando è stato trasportato all'ospedale Garibaldi. Ma poi le sue condizioni si sono aggravate e non ce l'ha fatta. Due ragazze, di 22 anni, sono state ricoverate presso l’ospedale Cannizzaro a seguito di un severo politrauma per entrambe. Una presso il reparto di Rianimazione in terapia intensiva e l’altra, che non versa in pericolo di vita, presso il reparto di Ortopedia e traumatologia della stessa struttura ospedaliera. La terza passeggera, che ha riportato lesioni e ferite meno gravi, si trova invece all’ospedale Vittorio Emanuele. 

Sui social è scattato subito il tam tam mediatico e numerosissimi sono stati i messaggi di cordoglio lasciati dagli amici sul profilo fb della giovane vittima. «Eri un caro ragazzo, uno dei pochi - scrive Michele - ci mancherai». «Tutte le persone che ti hanno conosciuto ti hanno voluto sin da subito un gran bene - scrive Aurora - Oltre al vuoto che hai lasciato dentro di noi, ricorderemo sempre i bei momenti passanti con te. Riposa in pace, Ciao Ivan».

SUL GIORNALE IN EDICOLA ULTERIORI APPROFONDIMENTI

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa