home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Sicilia, per i B&B e le case vacanze «urge un codice di riconoscimento»

Appello della Confcommercio all'assessorato regionale al Turismo: «Chiediamo una seria riforma della legge sul turismo che sia più confacente alle necessità attuali, con la chiara e netta individuazione dei soggetti abilitati alle professioni turistiche secondo regole certe»

Sicilia, per i B&B e le case vacanze «urge un codice di riconoscimento»

PALERMO - Un codice identificativo di riconoscimento per gli alloggi, i b&b e le case vacanze in Sicilia. E’ l’appello all’assessorato regionale al Turismo fatto dal presidente regionale di Confcommercio, Francesco Picarella: «Chiediamo una seria riforma della legge sul turismo che sia più confacente alle necessità attuali, con la chiara e netta individuazione dei soggetti abilitati alle professioni turistiche secondo regole certe».

«L'analisi fatta dalla Guardia di finanza tra giugno e agosto - continua Picarella - a seguito dei controlli effettuati su bed and breakfast e appartamenti in affitto, mostra come il settore turistico in generale vive un momento di confusione. A pagarne le conseguenze, non solo solo le attività regolari che subiscono concorrenza sleale, ma anche i turisti che pensando di risparmiare, spesso incorrono in strutture che evadono il fisco o che non garantiscono la giusta qualità dei servizi». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa