home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Diciotti bloccata con 177 migranti a bordo, Procura di Agrigento apre una inchiesta

L'unità della Guardia Costiera italiana non ha ottenuto l'ok per attraccare nel nostro Paese. I pm indagano sia per scoprire eventuali scafisti ma anche per chiarire le condizioni di salute dei profughi a bordo

Diciotti bloccata con 177 migranti a bordo, Procura di Agrigento apre una inchiesta

AGRIGENTO - La Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta per «conoscere il tentativo di ingresso» di migranti «avvenuto il 16 agosto scorso al largo dell’isola di Lampedusa, tratti in salvo dalla motonave Diciotti e ad oggi ancora ospitati sulla medesima motonave della Guardia Costiera». L'indagine «punta a individuare scafisti e «a conoscere le condizioni dei 177 migranti a bordo della unità navale militare». Lo rende noto il procuratore Luigi Patronaggio.

«La Procura di Agrigento - scrive in una nota Patronaggio - nel rigoroso ambito della propria giurisdizione e competenza, ha avviato una indagine volta a conoscere il tentativo di ingresso di 190 immigrati extracomunitari avvenuto in data 16 agosto 2018 al largo dell’isola di Lampedusa, tratti in salvo dalla motonave "Diciotti» e ad oggi ancora ospitati sulla medesima motonave della Guardia Costiera. Detta indagine - spiega il procuratore - affidata alla Capitaneria di Porto di Porto Empedocle e alla Squadra Mobile di Agrigento, oltre ad individuare scafisti e soggetti dediti al favoreggiamento della immigrazione clandestina, tende altresì a conoscere le condizioni dei 177 migranti superstiti a bordo della predetta unità navale militare».  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP