Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Salvini non arretra: «Io indagato? L'inchiesta sarà un boomerang per i pm di Agrigento»

Di Redazione

Matteo Salvini non sembra arretrare e anzi l’avviso di garanzia che gli è stato notificato dai pm di Agrigento lo spinge ad alzare i toni: «Sarà un boomerang per i magistrati».

Pubblicità

«Io ho fatto solo il mio lavoro di ministro e sono pronto a rifarlo, è un’inchiesta boomerang» ha detto il vicepremier in un’intervista a Libero annunciando anche che, nel caso il suo caso finisse in Parlamento, rinuncerà all’immunità. Salvini ha anche irriso coloro che hanno posto dubbi sull’ipotesi di trasferire 20 migranti sbarcati dalla Diciotti in Albania perché il Paese delle Aquile non fa parte dellUe: «Dicono che scappano dalla guerra e fanno gli schizzinosi su dove andare? Delirio». Salvini punta tutto sul tema dell’immigrazione, probabilmente su indicazione dei suoi spin doctor, rilanciando anche sul modello «no way» australiano sul quale ha molti punti di contatto anche con il premier ungherese Viktor Orban, che il leader della Lega vedrà nelle prossime ore a Milano.

Poi in serata il “solito” tweet per arringare i suoi supporters: «Sono convinto che la chiarezza e la coerenza alla fine paghino. Ho fatto solo il mio lavoro di ministro, e continuerò a farlo cercando di realizzare quello che dico da anni. Dalle parole ai fatti, avanti tutta!».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA