home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Boss e killer s'innamora, il fratello lo "avverte": ti distrae dagli affari...

Marsala, germani accomunati dallo stesso "mestiere" ma in disaccordo per la passione amorosa di uno dei due

Boss e killer s'innamora, il fratello  lo avverte: ti distrae dagli affari...

MARSALA - Killer e boss si innamora, ma il fratello, anche lui killer mafioso, non la prende bene, perché la passione avrebbe distratto l’innamorato dalle attività della famiglia mafiosa. E’ quanto emerge da una informativa, dell’indagine «Alba Rossa», di qualche anno fa, che i carabinieri della compagna di Marsala e del reparto operativo di Trapani inviarono alla Dda di Palermo. L’informativa è relativa alla rete di protezione che avrebbe favorito la latitanza di alcuni esponenti di spicco di Cosa Nostra a Marsala. Tra questi, anche i protagonisti della vicenda, i fratelli Giacomo e Tommaso Amato, arrestati dalla polizia il 22 gennaio del 2000 e attualmente in carcere all'ergastolo.

Dalla relazione dei carabinieri, della quale si è avuta notizia solo adesso, emerge che nel 1999 i rapporti tra i due fratelli si sarebbero guastati perché uno dei due, Tommaso, si sarebbe innamorato della fidanzata del cugino. E a quanto pare la voleva sposare. Ma soprattutto avrebbe voluto avere un figlio al quale poi intestare le sue proprietà. Dalle indagini, però, è emerso che Giacomo Amato non condivideva quella passione. La ragazza avrebbe avuto alcuni incontri con Tommaso Amato in una casa preso in affitto a Petrosino (Trapani), un centro a metà strada tra Marsala e Mazara, ma poi la relazione non avrebbe avuto seguito.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa