home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Marsala, propone mozione di censura a Salvini, consigliera sommersa di insulti nei social

Ma Linda Licari ha deciso di querelare coloro che le hanno rivolto pesanti insulti anche di carattere sessista. Solidarietà dei vertici dell'Amministrazione

Marsala, propone mozione di censura a Salvini, consigliera sommersa di insulti nei social

MARSALA. Utenti dei social scatenati contro la consigliera comunale di Marsala Linda Licari (movimento «Cambiamo Marsala») che, martedì scorso, ha proposto al presidente del Consiglio comunale, Enzo Sturiano, e al sindaco Alberto Di Girolamo di approvare una mozione di censura «contro le politiche eversive del ministro Salvini» da inviare, poi, in Parlamento per «sfiduciare» il titolare del Viminale.

Su facebook, in particolare, nelle ultime 48 ore, Linda Licari è stata subissata di messaggi offensivi, anche a sfondo sessista. Ma c'è stato anche chi, a fronte dei numerosi insulti, le ha esternato «solidarietà» e «vicinanza». E qualcuno l’ha anche invitata a sporgere querela contro chi l’ha offesa. In Consiglio comunale, solidarietà le ha espresso il presidente dell’assemblea cittadina, Enzo Sturiano, che ha dichiarato di essere pronto a costituirsi parte civile nel caso in cui la consigliera intendesse, come annunciato in aula, querelare gli autori dei post offensivi. «Quello a cui si sta assistendo - ha detto Sturiano - non ha nulla a che fare con una società civile». Solidarietà alla Licari è stata espressa anche da altri consiglieri comunali del centrosinistra.

Daniele Nuccio, in particolare, ha affermato: «Quanto accaduto alla collega Licari e le offese sessiste a lei rivolte da qualche idiota via social ci rendono sempre più coscienti che in questo Paese sta accadendo qualcosa di assai preoccupante. La politica dell’odio portata avanti da quelle forze politiche che non perdono occasione per gettare benzina sul fuoco dello scontro sociale sta avendo la meglio». A nome della giunta, ha parlato il vice sindaco Agostino Licari. «Viviamo momenti difficili - ha detto il vice sindaco - e quest’aula ha il dovere di alimentare la democrazia in un momento in cui si registra un imbarbarimento del confronto dialettico sui social». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • enzo1361

    30 Agosto 2018 - 19:07

    Un'altro elemento in cerca di pubblicità,che cosa non fa l'essere umano per mettersi in mostra.Auguri per la sua breve carriera signora Licari.Non c'è bisogno di insulti,basta poco,non la votate più.

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa