Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Migranti eritrei ricoverati a Catania, l'ospedale: «Contagio è una fake news»

Di Redazione

CATANIA - Le accuse di mancata sicurezza sanitaria durante il ricovero nell'ospedale Garibaldi di Catania di alcuni migranti eritrei sbarcati da nave Diciotti per emergenza medica ha suscitato commenti negativi e anche una "fake news" su social media «recante informazioni infondate sulla sussistenza di pericolo di contagio nel nosocomio». Lo segnala il commissario dell’Arnas Garibaldi, Giorgio Santonocito, in un esposto presentato alla polizia postale della Sicilia Orientale.

Pubblicità

«Trattandosi di un argomento di estrema delicatezza - spiegano dall'ospedale Garibaldi - la tutela della salute non può essere oggetto di superficiali discussioni dei cosiddetti "leoni da tastiera", i quali spesso non si rendono conto del pericolo che, in questo modo, possono generare nel comportamento delle persone e nei confronti della comunità tutta. Sostenere e condividere la diffusione di notizie fuorvianti, capaci di creare inutile allarmismo nella comunità in tema di sanità è cosa ben diversa dal chiedere, nelle opportune sedi istituzionali, chiarimenti ed approfondimenti sulla correttezze delle procedure adottate».

«Speculare con leggerezza sui temi della salute e della incolumità pubblica - si sottolinea dall'ospedale Garibaldi - costituisce un comportamento da stigmatizzare in assoluto, soprattutto nel caso di contenuti sensibili o di palese inaffidabilità delle fonti». «Mi sento obbligato ad intervenire sul tema - spiega Santonocito - sia segnalando all'autorità competente la diffusione di notizie false e in grado di provocare ingiustificato allarme, sia sollecitando tutti alla massima attenzione nel trattare, nei mezzi a diffusione di massa, tematiche che coinvolgono la sanità e la sicurezza pubblica».  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: