Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Catania, in quattro rapinano tabaccheria: due presi, ore contate per gli altri

Di Redazione

Erano arrivati in quattro su due motocicli e con il volto travisato da un passamontagna e armati di pistola per mettere a segno una rapina ad una tabaccheria. Hanno minacciato il titolare dell’esercizio commerciale e si sono fatti consegnare l’incasso e diversi pacchetti di sigarette posizionate sugli espositori. L’allarme è scattato subito e mentre alcune pattuglie della Squadra Mobile, si sono dirette verso il luogo della rapina altri mezzi della polizia hanno fatto dei controlli nelle zone limitrofe per intercettare i rapinatori in fuga.

Pubblicità

E infatti in via Consolazione gli agenti hanno notato due soggetti a bordo di uno scooter Aprilia Scarabeo di colore grigio che trasportavano un vistoso sacco nero posizionato sulla pedana del mezzo. Subito è stato deciso di fermarli e controllarli ma i due si sono dati alla fuga. L’inseguimento è stato breve e si è concluso nel quartiere Borgo, in via Cesare Vivante con il fermo dei due che hanno subito ammesso di essere gli autori della rapina. Nel sacco di plastica c’era parte della refurtiva: 140 pacchetti di sigarette per un valore di circa 5 mila euro, svariati gratta e vinci e e di 500 euro prelevata dalla cassa (tutto restituito al legittimo proprietario).

I due finiti in manette sono Giovanni Pasqualino Di Benedetto di 22 anni e Lorenzo Rotondo Cocco di 18 anni che sono stati dichiarati in stato di arresto per rapina aggravata in concorso e resistenza a pubblico ufficiale e rinchiusi nel carcere di Piazza Lanza. Ora è caccia agli altri due banditi.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: