home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Funerali in chiesa vietati per il boss dell'attentato a villa di Pippo Baudo

Per Sebastiano Sciuto solo un breve tragitto in corteo e la benedizione nel cimitero di Aci Catena. Fu lui a fornire gli uomini e i mezzi impiegati per fare saltare in aria, nel novembre del 1991, la residenza a Santa Tecla del noto presentatore

Funerali in chiesa vietati per il boss dell'attentato a villa di Pippo Baudo

ACI CATENA - Funerali in chiesa vietati per Sebastiano Sciuto, "Nuccio Coscia", il boss indiscusso di Acireale, morto domenica ad Aci Catena. Costretto al 41 bis per una condanna definitiva all'ergastolo, era stato scarcerato dal carcere di Catanzaro il primo settembre per malattia dal giudice di sorveglianza. Era affetto da una neoplasia che lo aveva ridotto allo stadio terminale. E’ stato il questore di Catania a vietare le esequie in chiesa: un breve tragitto in corteo e la benedizione al cimitero di Aci Catena per la tumulazione oggi pomeriggio alle 16.

Nuccio Sciuto aveva 59 anni e vantava un lunga militanza nella famiglia catanese di Cosa nostra. Santapaoliano di lungo corso, ha trascorso buona parte della sua vita in carcere. Giovane emergente era stato arrestato nel 1993 nel blitz "Orsa Maggiore". Poi ancora nel 1995, sette mesi dopo l’arresto del "cacciatore" Nitto Santapaola. Fu Sciuto a organizzare, fornendo uomini e mezzi, l'attentato che il 2 novembre 1991 fece saltare in aria la villa a Santa Tecla del presentatore Pippo Baudo. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa