home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

No a consiglieri e presidente al palo
Riscossione Sicilia si impantana...

Dalla commissione Affari istituzionali dell'Ars parere negativo alla nomina di due dei tre componenti del Cda, Massimo Mario Giaconia e Gaetana Palermo. E così per Vito Branca, che pure ottiene il via libera, insediamento "congelato"

"Riscossione Sicilia in gravi condizioni economiche": vertici si dimettono

PALERMO - Con il voto contrario dei componenti di M5S, Pd e di Claudio Fava, la commissione Affari istituzionali dell'Ars ha dato parere negativo alla nomina di due dei tre componenti del Cda di Riscossione Sicilia, Massimo Mario Giaconia e Gaetana Palermo. Il voto contrario ai due consiglieri è dovuto al fatto che entrambi sono amministratori locali nei comuni di appartenenza, carica questa incompatibile con la loro presenza nella governance della società. 

Lo stop ai due consiglieri designati dal governo per il Cda di Riscossione Sicilia «congela» per altro l’insediamento del presidente Vito Branca, che invece ha ricevuto via libera dall'organismo parlamentare. Il voto in commissione dunque blocca la gestione della società di riscossione dei tributi. Un grana per il governo chiamato ora a trovare una soluzione per far uscire Riscossione dal pantano.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa