Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

«La mensa della StMicroelectronics sospesa, non sequestrata dai Nas»

Di Redazione

CATANIA - «I nostri processi di autocontrollo sono continuamente rispettati e sottoposti in modo costante alle verifiche del caso affinché l’adozione del protocollo igienico sanitario sia rispettato in modo pienamente conforme». Lo afferma IN UNA NOTA la società "All food" che gestisce in appalto la mensa della STM di Catania sottolineando che il provvedimento eseguito dopo l’ispezione dei carabinieri del Nas «non parla di sequestro, ma di sospensiva».

Pubblicità

«Precisiamo - si legge ancora nella nota - che le prescrizioni impartite sono state completamente sanate la notte scorsa e che siamo in attesa dell’approvazione definitiva da parte degli organi di controllo, per permettere la normale ripresa del servizio, già dalle prime ore di domani. Abbiamo piena fiducia nelle istituzioni, e confidiamo che questo spiacevole episodio sia circoscritto ad un unico evento che non dovrà certamente ripetersi nel futuro».

«Il gruppo All Food - conclude la nota - opera da decenni nel settore della ristorazione collettiva sull'intero palcoscenico nazionale rispettando leggi e regolamenti, valori, e codici etici, a cui è improntata da sempre la propria attività. Infine ci corre l’obbligo di sottolineare con forza che l'amministratore, chiamato in causa, non ha mai subito alcuna condanna».

Per parte sua, la STM in un comunicato ricordato che «l'Azienda sanitaria provinciale di Catania ha disposto ieri la sospensione delle attività della "All Food", società che gestisce in appalto dal mese di agosto i servizi della mensa di via Gorgone per i dipendenti di STMicroelectronics» e che «il provvedimento è stato preso a seguito dei rilievi dei carabinieri del Nas sui locali dove avviene la preparazione e somministrazione dei pasti», sottolinea di essere «intervenuta immediatamente sulla base delle segnalazioni ricevute». «Il provvedimento - aggiunge la nota - sarà revocato appena effettuato un secondo sopralluogo per accertare la rimozione degli inconvenienti individuati dal primo. Nel frattempo i dipendenti di ST potranno usufruire dei pasti in un’altra mensa del sito di Catania».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA