home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Indagato nell'inchiesta sulla compravendita di diplomi, si dimette assessore M5S di Favara

Amodeo Nicotra è una delle 110 persone coinvolte nell'inchiesta della procura di Agrigento sui titoli di studio conseguiti senza studiare e senza fare esami

Indagato nell'inchiesta sulla compravendita di diplomi, si dimette assessore M5S di Favara

Si è dimesso dal suo incarico di assessore ai lavori pubblici della Giunta M5S di Favara l’ingegnere Amodeo Nicotra, uno dei 110 indagati dell’inchiesta Diplomat su un presunto giro di diplomi comprati e venduti attraverso alcune scuole privati di Licata, Canicattì e Acireale. Nicotra ha presentato le dimissioni nelle mani del sindaco di Favara Anna Alba.

A Nicotra come alle altre 109 persone è stato notificato dai pubblici ministeri Simona Faga e Paola Vetro un avviso della conclusione delle indagini – atto che, in genere, prelude alla richiesta di rinvio a giudizio – nell’inchiesta che vede indagato anche l’ex deputato regionale Gaetano Cani al quale sono anche stati sequestrato 300 mila euro in contanti custoditi in una scatola di scarpe. Coinvolti quattro istituti, il Pirandello di Licata, il Pirandello di Canicattì, il Volta di Canicattì ed il San Marco di Acireale. Nicotra è docente nell’Istituto Pirandello di Canicattì ed è accusato insieme agli altri di avere agito “dietro corrispettivo ed al fine di consentire a numerosi alunni di conseguire il diploma di maturità senza la ben minima partecipazione ai corsi didattici”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa