home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, pronto soccorso di lusso: hostess e steward per l'accoglienza

Dal 18 novembre a regime la nuova struttura del Policlinico per le emergenze: sarà la più moderna dell'Isola, e tra le sue novità anche assistenti non sanitari che riceveranno e indirizzeranno i pazienti

Catania, pronto soccorso di lusso: hostess e steward per l'accoglienza

CATANIA - Continua il percorso di avvicinamento al 18 novembre prossimo, quando entrerà a regime la struttura di emergenza-urgenza del Policlinico di via Santa Sofia, che prenderà il posto dello storico pronto soccorso dell’ospedale Vittorio Emanuele. Continuerà ad operare nella stesso ospedale di via Plebiscito, invece, il pronto soccorso pediatrico, poiché il nuovo pronto soccorso sarà dedicato solo alle urgenze per adulti.

Il cronoprogramma va avanti speditamente e per il nuovo pronto soccorso, il più moderno della Sicilia, sono state previste e già selezionate anche nuove figure professionali. Si tratta di steward-hostess che affiancheranno il triage e accoglieranno i pazienti che si presenteranno al Policlinico per ricevere cure in emergenza. Sono figure professionali non sanitarie che avranno l’importante compito di assistere e indirizzare i pazienti e i loro familiari verso i percorsi ambulatoriali di destinazione. Si pensi, ad esempio, a quei cittadini che si presentano al pronto soccorso lamentando patologie non gravi e che finora non hanno trovato una pronta accoglienza anche a causa delle lunghe attese.

In una società che purtroppo sta vedendo aumentare sensibilmente il numero di persone sole e non accompagnate, gli steward e le hostess di pronto soccorso saranno un vero e proprio punto di riferimento. Ma saranno anche il collegamento diretto fra le famiglie che attendono notizie (non sanitarie) di un caro in trattamento nella cosiddetta area rossa, quella riservata ai pazienti più gravi.

Fra le attività previste c’è anche quella di indirizzare l’utenza nel disbrigo delle pratiche amministrative, come il ticket.
Il personale in questione - che opererà quotidianamente dalle 8 alle 20 - è stato selezionato nei giorni scorsi e sta partecipando alle fasi di formazione e ambientamento nei locali del nuovo pronto soccorso del Policlinico. Per il panorama sanitario siciliano si tratta di una assoluta novità.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 7
  • Urologo

    12 Ottobre 2018 - 08:08

    Non vedo la tutela della privacy. Degli steward o hostess che informano i parenti dei malatii sull'andamento clinico e su come stanno ma sono sicuri che il paziente abbia dato il proprio consenso a divulgare notizie sullo stato della sua salute? E poi cosa sanno degli steward o delle hostess di medicina sanno i terminii medici? Hanno studiato medicina?Credo che mettere delle hostess o degli steward sia illegale e offensiva verso i diritti dei malati. Hanno preso il pronto soccorso per una sala giochi o uno stadio o un night club.

    Rispondi

    • altraposta6

      12 Ottobre 2018 - 20:08

      Per quanto riguarda la cosiddetta privacy essendo personale interno credo che sia autorizzato così come lo sono tutti gli altri dipendenti, invece per quanto riguarda la figura professionale credo che sia solo un vantaggio essere affiancati in momenti di sconforto dato che in ospedale non si va ne per gioco ne per fare baldoria. Qualora lei dovesse aver bisogno di assistenza sanitaria ........

      Rispondi

  • Urologo

    12 Ottobre 2018 - 18:06

    Una situazione pazzesca immaginare delle persone che girottolano per un pronto soccorso senza alcuna qualifica medica o infermieristica parlare a parenti o non si sa chi delle consizioni cliniche di una persona. Chissa cosa ne pensano i Codacons per me è una mancanza di rispetto verso chi desidera essere curato in una struttura pubblica andare a dire in giro i fatti privati della gente. Piuttosto che fare aspettare delle ore un malato in un pronto soccorso sarebbe meglio assumere del personale medico o infermieristico cosi si abbrevierebbero i tempi di attesa, ma si vogliono assumere i soliti raccomandati in un pronto soccorso tanto per fare confusione e togliere il diritto di privacy dei cittadini. Mi piacerebbe sapere chi ha avuto questa bella idea sicuramente qualche genio dell'università.

    Rispondi

Mostra più commenti

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa