home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Scillichenti, sfuma il colpo in banca: arrivano i carabinieri, due arresti

Nella frazione dell'Acese, l'irruzione nella filiale di una banca di banditi con il volto travisato che intimano al direttore di aprire la cassaforte: ma un impiegato dell'istituto di credito riesce a fare scattare l'allarme...

Scillichenti, sfuma il colpo in banca: arrivano i carabinieri, due arresti

CATANIA - Carabinieri della compagnia di Acireale e della stazione di Guardia Mangano hanno arrestato nella flagranza Luigi Emanuele Leonardi, 40 anni, e e Rosario Fichera, di 56, per tentata rapina aggravata. I due con il volto travisato da passamontagna, hanno fatto irruzione nella filiale della Banca Popolare di San Francesco della frazione di Scillichenti, e simulando di avere una pistola sotto il giubbotto, hanno minacciato il direttore della filiale affinché aprisse la cassaforte e consegnasse loro il denaro. L’allarme fatto scattare da uno degli impiegati ha permesso a due pattuglie dei carabinieri di arrivare subito sul posto.

Militari dell’Arma sono entrati nell'istituto di credito ed affrontando i malviventi sono riusciti a bloccarli ed ammanettarli. Fuori dalla banca è stata trovato l’auto usata dai due rapinatori per raggiungere il luogo del reato: una Fiat Uno rubata a Giarre il 5 ottobre scorso. La vettura è stata restituita al legittimo proprietario, mentre gli arrestati, dopo l’udienza di convalida dinanzi al Gip di Catania, sono stati condotti in carcere. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa