home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, tenta di suicidarsi in mare: salvata da due "carabinieri-angeli"

Donna si getta nelle acque antistanti il porticciolo di San Giovanni Li Cuti, alcuni passanti se ne accorgono ed urlano richiamando l'attenzione di due militari dell'Arma che si tuffano a loro volta raggiungendo e mettendo in salvo l'aspirante suicida, dalla corrente già trascinata ad una ventina di metri dalla costa

Catania, tenta di suicidarsi in mare: salvata da due "carabinieri-angeli"

CATANIA - Una donna che ieri sera a Catania ha tentato di uccidersi buttandosi nelle acque antistanti il porticciolo di San Giovanni Li Cuti è stata salvata da due carabinieri della squadra «Lupi» del Nucleo investigativo del comando provinciale, richiamati dalle urla di cittadini. Sono in fase di accertamento i motivi del gesto, che sarebbero riconducibili alla sfera familiare.

I militari si sono tuffati in mare ed hanno raggiunto la donna, che era stata trascinata dalla corrente già ad una ventina di metri dalla costa. A rendere difficili le operazioni di recupero il mare mosso ed il forte stato di agitazione della donna, che si dimenava con forza ripetendo di volerla fare finita. Portata a riva, è stata affidata al 118, che l’ha trasportata nell'ospedale Cannizzaro, dove si trova tuttora in osservazione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa