home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Operaio ucciso a Floridia nel 2014, sono definitive le quattro condanne

Nicola La Porta, 47 anni, venne crivellato di colpi di pistola: ora la Cassazione ha confermato le pene inflitte dalla corte d’Assise di Appello di Catania al killer Osvaldo Lopes e ad altre tre persone

Operaio ucciso a Floridia nel 2014, ora definitive le quattro condanne

ROMA - La Cassazione ha confermato le condanne dei quattro imputati accusati, in concorso, dell’omicidio dell’operaio di Floridia Nicola La Porta, 47 anni, crivellato di colpi di pistola dal pizzaiolo Osvaldo Lopes nel marzo 2014. Il delitto maturò per contrasti sorti tra bande di trafficanti di droga.

La Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d’Assise di Appello di Catania che ha inflitto al killer Osvaldo Lopes, successivamente divenuto collaboratore di giustizia, la pena di sedici anni di reclusione, all'altro collaboratore di giustizia, Salvatore Mollica la pena di quattordici anni di reclusione, e alla coppia non pentita Leonardo Maggiore e Giuseppe Genesio la pena di dieci anni e otto mesi di reclusione ciascuno.

I carabinieri di Floridia hanno dato esecuzione all'ordine di carcerazione nei confronti dell’avolese Genesio riconosciuto colpevole di porto abusivo di armi e omicidio doloso in concorso e dovrà scontare in carcere, una pena definitiva e residua di 6 anni e 9 mesi. 

Il corpo senza vita di La Porta fu trovato nei pressi del cimitero di Floridia il 3 marzo del 2014, dopo che da due giorni non si avevano più sue notizie.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa