home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pediatra ritrovato morto, l'Ordine dei Medici di Palermo: «Raccolta fondi e gli si intitoli una strada»

«Vogliamo sostenere la sua famiglia e ricordare il nostro collega quale simbolo di tenacia e impegno di un’intera categoria perché un medico è sempre pronto a prestare le sue cure ovunque serva la sua presenza, mettendo a repentaglio anche la propria vita»

Pediatra ritrovato morto, l'Ordine dei Medici di Palermo: «Raccolta fondi e gli si intitoli una strada»¨

PALERMO - Una raccolta fondi e la proposta di intestare una strada a Giuseppe Liotta, il pediatra morto a causa del maltempo mentre si recava all'ospedale di Corleone per lavoro. Lo chiedono i consiglieri dell’Ordine dei Medici di Palermo, riuniti in seduta straordinaria, che «si stringono attorno al dolore della famiglia».

«Vogliamo ricordarlo quale simbolo di tenacia e impegno di un’intera categoria perché un medico, superando anche le proprie paure, è sempre pronto a prestare le sue cure ovunque serva la sua presenza, mettendo a repentaglio anche la propria vita. Ed è ciò che Giuseppe ha fatto», dice Salvatore Amato, presidente dell'Omceo di Palermo.

«La notizia della sua morte dopo giorni di ricerca - dicono i consiglieri dell'Omceo di Palermo - ha portato un grande dolore in tutti coloro che lo hanno conosciuto ed hanno avuto l’opportunità di apprezzare le sue dote umane e professionali. Perdiamo un grande collega a cui in tanti hanno voluto bene e stimato. In un momento di profonda tristezza, inviamo un abbraccio forte alla famiglia, a cui vogliamo offrire anche un aiuto reale per i momenti difficili che dovrà affrontare insieme alla grave perdita».

«Il consiglio ha deciso coralmente - aggiunge Amato - innanzitutto di attivare una raccolta fondi da donare alla famiglia e di sostenerla avviando tutte le agevolazioni previste dalla legge, a partire dall'accesso agli aiuti previsti dalla Fondazione Onaosi, che assiste in Italia gli orfani dei professionisti della sanità, a tutela del futuro dei figli, e ai sussidi che la Fondazione dell’Enpam mette a disposizione per gli studi e le prestazioni assistenziali degli orfani dei medici e della famiglia». "Stamattina - conclude il presidente - abbiamo già chiesto al sindaco Leoluca Orlando, che ha subito dato la sua approvazione, di dedicare una strada a Liotta nei pressi di Villa Magnisi, sede dell’Ordine dei Medici, per coltivare la memoria di un medico che ha perso la sua vita per salvaguardare la salute di altre vite umane»

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa