home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Le mani della mafia sulle scommesse
«A noi serve chi clicca e non chi spara»

Operazione delle Procura di Catania, Bari e Reggio Calabria. In manette 68 persone tra esponenti dei clan, imprenditori e prestanome

Le mani della mafia sulle scommesse«A noi serve chi clicca e non chi spara»

Le mani della criminalità sulla raccolta illecita di scommesse on line. E’ quanto emerso da una inchiesta delle procura di Bari, Reggio Calabria e Catania, coordinate dalla Direzione nazionale antimafia e che ha portato all’arresto di 68 persone e al sequestro di beni in Italia e all’estero per oltre un miliardo di euro. Il volume delle giocate, non solo relative a eventi sportive, scoperto da Guardia di Finanza, Polizia e Carabinieri, è superiore ai 4,5 miliardi.

In manette sono finiti diversi esponenti della criminalità organizzata pugliese, reggina e catanese, oltre a diversi imprenditori e prestanome. Alle persone indagate finite agli arresti sono contestati i reati di associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio, autoriclaggio, raccolta illecita di scommesse on line, fraudolenta sottrazione ai prelievi fiscali dei relativi guadagni. I beni sono stati sequestrati anche grazie alle autorità di Austria, Svizzera, Regno Unito, Isola di Man, Paesi Bassi, Curacao, Serbia, Albania, Spagna e Malta. I dettagli dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa in programma alle 11 nella sede della Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo a Roma.

Agli atti dell’inchiesta le intercettazioni di alcuni esponenti della criminalità: «A noi servono quello che cliccano e non quelli che sparano». «Io cerco i nuovi adepti nelle migliori università mondiali - lo sentono dire i finanzieri - e tu vai ancora alla ricerca di quattro scemi in mezzo alla strada vanno a fare così: 'bam bam!. Io invece - aggiunge l’uomo - cerco quelli che fanno così: 'pin pin!!'. che cliccano, quelli che cliccano e movimentano. E’ tutta una questione di indice, capito?».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa