Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, a Sciacca il sindaco ha chiesto l'intervento dell'esercito

Cronaca

Ati idrico Agrigento, convocata assemblea

Di Redazione

Il presidente dell’Ati idrico di Agrigento, il sindaco di Sciacca Francesca Valenti, ha convocato un’assemblea per venerdì con all’ordine del giorno l'interdittiva antimafia a Girgenti Acque. La società, che si occupa del servizio idrico nell’Agrigentino, a seguito del provvedimento, non può più avere rapporti con gli enti pubblici.   «Il prefetto attende le determinazioni dell’assemblea Ati. Credo che il futuro più logico, ma è una mia valutazione personale, sia quello del commissariamento della società Girgenti Acque. Tutto questo - ha spiegato Francesca Valenti - si innesta con il procedimento di risoluzione della convenzione che ha un suo percorso, di fondo questa interdittiva accelera questo percorso. Ovviamente noi procederemo con la risoluzione della convenzione, così per come era stato già immaginato».
«Venerdì prenderemo atto dell’interdittiva antimafia. - ha proseguito - La proposta di risoluzione da portare in assemblea non è ancora pronta. Stavamo lavorando alle tariffe, discorso che è legato alla risoluzione. Il direttivo prima voleva avere una tariffa pronta da sottoporre all’assemblea, nella logica della risoluzione del rapporto. Tutto questo verrà adesso accelerato. E’ ovvio che bisognerà garantire il servizio pubblico essenziale».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA