home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Undici tonnellate di hashish su una barca a vela fermata in alto mare

L'operazione della Guardia di Finanza di Ragusa: in manette i due bulgari componenti dell'equipaggio

Undici tonnellate di hashish su una barca a vela fermata in alto mare

Undici tonnellate di hashish sono state scoperte e sequestrate dalla Guardia di Finanza di Ragusa a bordo di una barca a vela di 19 metri intercettata in acque internazionali. Arrestati i due membri dell’equipaggio, entrambi di nazionalità bulgara.

L’operazione è stata eseguita congiuntamente dalle unità navali del Gruppo aeronavale di Messina e Sezione operativa navale di Pozzallo, del nucleo Polizia economica finanziaria, Gico di Palermo, del Pef di Ragusa e della Tenenza di Pozzallo, coordinati dal Servizio Centrale Investigativo Criminalità Organizzata.

Secondo quanto si è appreso i due si sono finti inizialmente diportisti in giro per il Mediterraneo. Le 11 tonnellate di hashish erano nascoste in più di 400 sacchi di iuta con loghi diversi per sviare eventuali controlli.

Il veliero, partito dal Marocco e verso una destinazione ancora ignota, è stato intercettato nella notte tra il 26 e il 27 novembre in mare aperto e ora è ormeggiato nel porto di Pozzallo assieme al suo prezioso quanto illegale carico.
Non è stato facile abbordare l’imbarcazione nel Canale di Sicilia, al largo delle coste di Licata, a causa del mare forza 7 che ha reso piuttosto complicate le operazioni, anche perché i due albanesi, componenti l’equipaggio, hanno tentato di affondare il veliero. Ma il coraggio e la perizia dei militari delle Fiamme gialle hanno permesso di portare felicemente a termine l’operazione frutto della collaborazione internazionale tra le autorità spagnole, la Direzione centrale per i servizi antidroga italiana e la Guardia di finanza.

I particolari dell’operazione sono stati resi noti durante una conferenza stampa alla presenza del procuratore di Ragusa Fabio D’Anna, che ha illustrato l’operazione antidroga, al dirigente superiore dell’Ambasciata di Spagna a Roma, Domingo Suarez Suarez, al comandante del Nucleo di Polizia economico finanziaria della Gdf di Palermo, Cosimo Virgiglio, a Pasquale Acampora della direzione centrale servizi antidroga del ministero dell’Interno, al comandante della Gdf di Ragusa, Giorgio Salerno e al comandante del Gruppo Aeronavale di Messina, Cristiano Alemanno. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa