Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Ruspe in azione nell'Oasi del Simeto: giù un prefabbricato di 50 metri quadri

Di Redazione

Catania. Nuove demolizioni di immobili abusivi nell’Oasi del Simeto disposte dalla Procura di Catania. Le ruspe sono entrate Mezzi meccanici sono entrati in azione nel Villaggio Rainbow, in contrada Fiumevecchio, nella zona B della Riserva Naturale. ED' stato abbattuto un prefabbricato di 50 mq costruito su una platea in calcestruzzo di 80 mq., con una tettoia di 8 mq ed otto cabine di 4 mq ciascuna.

Pubblicità

La demolizione coattiva è stata disposta a seguito di una sentenza di condanna emessa dal Tribunale nel 1997 diventata irrevocabile nel 1999. La zona è sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale e l’autore del reato è stato condannato inoltre per aver edificato in violazione della normativa per le costruzioni in zona sismica, per le opere in conglomerato cementizio e per aver alterato le bellezze naturali in un luogo sottoposto a speciale protezione dell’Autorità.

«Al risultato - sottolinea una nota della Procura etnea - si è giunti grazie al costate impegno del Personale dell’Ufficio Demolizioni della Procura ed alla sinergica azione della sezione di Polizia giudiziaria dei carabinieri e del Corpo Forestale.
I lavori vengono eseguiti con mezzi meccanici ed operai messi a disposizione dal Comune mentre lo smaltimento dei rifiuti in una discarica autorizzata avverrà con l’ausilio di un’impresa confiscata alla mafia attualmente gestita da un amministratore giudiziario.

«In questi anni - conclude la nota dell’autorità giudiziaria - la Procura della Repubblica di Catania ha sempre mantenuto e continuerà a mantenere alta l’attenzione sul fronte abusivismo edilizio procedendo ad abbattere numerosissimi immobili abusivi che costituiscono potenziale pericolo anche per le persone che ne hanno la disponibilità».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: