Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Caso Diciotti, il tribunale dei ministri di Catania vuole procedere contro Salvini

Di Redazione

CATANIA - Contraddicendo la richiesta di archiviazione presentata dalla Procura di Catania, il Tribunale dei ministri etneo ha richiesto l'autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell'Interno Matteo Salvini per il caso Diciotti.  La vicenda è quella dei 177 migranti della Diciotti che per diversi giorni non furono fatti sbarcare e rimasero sulla nave prima davanti a Lampedusa e poi nel porto di Catania. Ne scaturì un'inchiesta per sequestro di persona della Procura di Agrigento - con gli atti trasmessi al Tribunale dei ministri di Palermo, che ha già archiviato - e un filone che ha riguardato Catania, dove il procuratore Carmelo Zuccaro aveva chiesto l'archiviazione. Secondo Zuccaro, il ritardo nello sbarco era «giustificato dalla scelta politica, non sindacabile dal giudice penale in un caso in cui sarebbe toccato a Malta indicare il porto sicuro".

Pubblicità

Il Tribunale dei ministri ora ha deciso di chiedere l'autorizzazione a procedere, mentre Salvini (come si evince anche dal video in alto) si era augurato che la richiesta di Zuccaro fosse accolta.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA