Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Castelvetrano, irrompe in caserma e minaccia di sparare a tutti i carabinieri

Di Redazione

TRAPANI - Prima ha suonato al citofono della caserma chiedendo che gli venisse aperto per poter sparare a tutti i carabinieri presenti. Poi, di fronte alla porta sbarrata, ha pensato bene di scavalcare il cancello, costringendo il militare in quel momento in servizio a esplodere un colpo di pistola che lo ha ferito di striscio all’addome. Notte movimentata a Castelvetrano, dove un disoccupato di 52 anni, V.R., con diversi precedenti alle spalle, è stato arrestato per minaccia aggravata a pubblico ufficiale, resistenza a pubblico ufficiale e ingresso arbitrario in luoghi dove l'accesso è vietato nell’interesse militare dello Stato.

Pubblicità

Poco dopo la mezzanotte l’uomo, che aveva già attirato l’attenzione di alcuni passanti e del carabiniere di guardia a causa della guida particolarmente spericolata, si è presentato davanti il cancello di ingresso della caserma in via Vittorio Veneto e ha suonato insistentemente al citofono, chiedendo che gli venisse aperto subito perché doveva sparare a tutti i militari. Malgrado i continui inviti alla calma e i ripetuti alt rivolti dal militare di guardia, l’uomo, che già in passato aveva aggredito cinque carabinieri durante le fasi di un suo precedente arresto, ha scavalcato il cancello e guadagnato l'accesso. A quel punto il carabiniere di guardia ha esploso un colpo di pistola che ha ferito di striscio il 52enne all’addome.

Immediatamente bloccato e immobilizzato, l’uomo ha continuato a minacciare di morte gli altri carabinieri nel frattempo arrivati. Un comportamento violento che ha impedito ai sanitari del 118 di medicarlo per diverse ore. Il 52enne è stato dichiarato in arresto e condotto all’ospedale di Calstelvetrano, dove si trova ricoverato in osservazione e non in pericolo di vita. Al momento delle sue dimissioni sarà condotto nel carcere di Trapani.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA