Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Catania, torna Pint of Science: ecco i pub dove “imparare” davanti a un boccale di birra

Di Redazione

CATANIA - Dalle microplastiche che invadono il nostro mare alle sovrumane capacità di calcolo del deep learning; dagli esopianeti allo scivolamento dell’Etna; e ancora, il fascino del cervello e i misteri che si celano dietro l'autismo, la bellezza della fisica e le tempeste solari, le nanotecnologie e l’evoluzione dell’universo, la scienza al servizio dell’arte e gli effetti dei cheeseburger sul nostro corpo. Saranno i temi trattati da "Pint of Science Catania 2019", terza edizione della manifestazione internazionale di divulgazione scientifica che porta gratuitamente la scienza nei pub per discutere delle ultime frontiere della ricerca e dei misteri della natura davanti ad un boccale di birra.

Pubblicità

Nata nel 2012 nel Regno Unito, la manifestazione si tiene in 23 città italiane e in 24 Nazioni. L’edizione catanese 2019, promossa dalla professoressa Alessia Tricomi, coordinatore Pint of Science Catania e coordinatore nazionale Pint of Science Italia, vedrà coinvolti dal 20 al 22 maggio prossimi quattro pub: «Joyce Irish Pub» (via Montesano 46), «Mr. Hyde Pub» (via Santa Filomena 30), «The Boozer» (via Caff 6) e - new entry - il «The Glory Hole» (via Gemmellaro 45).

Caratteristica di Pint of Science è un modo diverso e originale di portare le ultime frontiere della ricerca scientifica in mezzo alla gente. Niente cattedre e lavagne, ma un boccale di birra in mano per discutere insieme sui misteri della natura e le ultime scoperte che miglioreranno il futuro.

Il format consiste nel fare incontrare il pubblico, ogni sera, con un ricercatore diverso e discutere e interagire su un tema di attualità nel campo dell’astronomia, della fisica, della chimica, della matematica, della biologia o della sociologia. Il tutto con un linguaggio che al tempo stesso risulti semplice, ma non banale. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA