Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Prof sospesa, il provveditore di Palermo: «Ho agito secondo coscienza»

Di Fabio Russello

«In una nota ministeriale si dice che non dovrei rilasciare dichiarazioni. Altrimenti rischio un procedimento disciplinare. Se mi sono pentito di aver sospeso la professoressa? Ho agito secondo coscienza, sono convinto di aver agito secondo giustizia. Non ho altro da aggiungere». Così Marco Anello, provveditore di Palermo, alla Zanzara su Radio 24.

Pubblicità

Alla domanda si sia stato un provvedimento contro la libertà di espressione, Anello risponde: «non è un problema. Guardi. La libertà di espressione conosce anche dei limiti. Credo questo sia un fatto di comune esperienza, comunque non posso dire altro». Aver eseguito la volontà dei politici? «Vi ho già risposto. Rispondo alla mia coscienza e la mia coscienza è a posto». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: