Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Riposto, sequestrati tremila chili di tonno rosso privo di tracciabilità

Di Mario Previtera

RIPOSTO - Al termine della maxi operazione «By Catch» organizzata dalla Direzione Marittima la Guardia Costiera di Riposto ha sequestrato prodotto ittico privo di tracciabilità di cui la maggior parte Tonno Rosso proveniente da pesca illecita. Nello specifico sono stati sequestrati 15 esemplari di tonno rosso, una particolare specie di tonno molto pregiato, per un peso complessivo di 3.000 Kg. Quello denominato «rosso» (Thunnus thynnus) è la specie più pregiata fra i tonni ed è tutelata in modo particolare per evitare l’eccessivo sfruttamento dello stock ittico a causa dell’intenso sforzo di pesca, di fatti sul mercato avrebbe fruttato circa 50mila euro.

Pubblicità

Il tonno rosso è stato rinvenuto all’interno di due furgoni isotermici, sprovvisti dei previsti documenti attestanti la cattura e la provenienza del prodotto. Per i conducenti dei mezzi sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 16mila euro, mentre il prodotto ittico è stato sottoposto a sequestro.

Durante l’operazione sono state controllate numerose attività commerciali tra cui rivendite al dettaglio di prodotti ittici, ristoranti e furgoni isotermici ed elevate ulteriori sanzioni per mancanza di tracciabilità del prodotto ittico.

A seguito dell’intervento dei veterinari dell’ASP di Giarre, il prodotto ittico è stato dichiarato commestibile all’uso umano ed è stato donato a più di venti associazioni caritatevoli benefiche operanti nella Sicilia orientale. Le attività di controllo proseguiranno incessantemente al fine di assicurare la massima tutela dei consumatori, scongiurando pericoli per la salute e prevenendo comportamenti illeciti a tutela della risorsa ittica.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA