Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Ferrovie, Alta velocità in tilt tra Firenze e Roma: incendio doloso a cabina elettrica, ritardi fino a 180 minuti per i treni

Di Giuseppe Anastasio

E’ stato causato «da un atto doloso ad opera di ignoti» il principio di incendio agli impianti che gestiscono la circolazione dei treni, all'origine del guasto che all'alba di oggi ha portato alla sospensione della circolazione ferroviaria fra Roma e Firenze. Lo fa sapere Rfi, i cui tecnici sono presenti sul posto. Il traffico ferroviario, si aggiunge, resta «ancora fortemente rallentato nel nodo di Firenze con ripercussioni per la circolazione sulle linee alta velocità e convenzionale».

Pubblicità

L’incendio alla cabina elettrica dell’Alta velocità nei pressi della stazione di Rovezzano, a Firenze, è divampato intorno alle 5. Sul posto si sono recati subito i vigili del fuoco e la Polfer. Immediatamente è stata bloccata la circolazione dei treni, a quell'ora ancora scarsa, ma appena i pompieri si sono resi conto che le fiamme potevano avere un’origine dolosa, sono stati avvertiti gli uomini della Digos e della polizia scientifica che hanno avviato tutti gli accertamenti del caso.

Intorno alle 9 è poi ripresa, seppur con "marcia a vista", la circolazione dei treni sulla linea ferroviaria dell’Alta velocità tra Firenze e Roma. Ma - si fa sapere dall'ufficio stampa di Rfi - quanto accaduto procurerà ritardi fino a 180 minuti per i treni alta velocità su tutti i grandi nodi metropolitani e ripercussioni si stanno avendo anche sul traffico regionale.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA