Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Ispezione antimafia al Comune di Maniace: c'è il rischio scioglimento

Di Redazione

CATANIA - Un accesso ispettivo nel Comune di Maniace è stato disposto dal prefetto di Catania Claudio Sammartino, su delega del ministro dell’Interno, per verificare l'eventuale sussistenza di collegamenti o di forme di condizionamento della criminalità organizzata di tipo mafioso. Lo rende noto la Prefettura del capoluogo etneo. L’attività ispettiva è affidata ad un’apposita Commissione di indagine, insediatasi stamane nel Comune di Maniace, che sarà coadiuvata nell’espletamento dei propri compiti, da personale delle forze di Polizia. 

Pubblicità

L'invio di una commissione di accesso antimafia è uno degli step principali delle procedure che portano allo scioglimento degli enti locali per infiltrazioni mafiose. La commissione d'accesso di nomina prefettizia, svolge un'attività d'indagine sull'operato dell'amministrazione locale, valutando la consistenza degli elementi sui quali fondare la proposta di scioglimento, rappresentati dai vizi e dalle anomalie dell'azione amministrativa dell'ente. Della commissione d'accesso fanno normalmente parte vice prefetti, funzionari di prefettura e funzionari delle forze dell'ordine (un funzionario della Polizia di Stato, un ufficiale dei Carabinieri ed un ufficiale della Guardia di Finanza).

La commissione, al termine dei lavori, redige una relazione diretta al Prefetto che, a sua volta, invia un rapporto al ministro dell'Interno, affinché valuti l'opportunità di giungere ad uno scioglimento.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA