Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Catania: con la polizia alla porta, getta la droga nel water ma non basta

Di Redazione

CATANIA - Ha provato in tutti i modi a disfarsi di una imprecisata quantità di droga, ma il suo tentativo non è bastato ad evitargli l'arresto. Il pluripregiudicato catanese Emanuele Vincenzo Di Martino, 34 anni, è stato nuovamente arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

Pubblicità

Poco prima dell'arresto, Di Martino era stato visto da agenti della Squadra mobile in via Piombai, nota piazza di spaccio del quartiere San Cristoforo, mentre parlava con altre persone dinanzi a un portone aperto. Ma alla vista dei poliziotti, si era allontanato rapidamente, rifugiandosi all’interno di una casa. Inseguito dagli agenti, Di Martino è stato sorpreso mentre cercava di disfarsi di droga nello scarico dei servizi igienici.

I poliziotti dei “Falchi” hanno provato a bloccarlo ma l'uomo ha opposto una strenua resistenza ed è riuscito ad eliminare la sostanza stupefacente infilando l’intero braccio all’interno del water, mentre con l'altro teneva lontani gli agenti: uno di questi è stato anche morso alla mano sulla quale ha riportato lesioni a due dita.

Ma la perquisizione eseguita all’interno dell’abitazione ha consentito di rinvenire e sequestrare un involucro con 3,3 grammi di cocaina e una bilancia di precisione intrisa di polvere bianca. In bagno sono poi stato rinvenuti 3,7 grammi di crack.

L'uomo è stato rinchiuso agli arresti domiciliari presso la sua abitazione in attesa del giudizio per direttissima.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA