Notizie locali
Pubblicità
Il mistero dell'uomo a spasso per Giarre con un revolver pronto a sparare

Cronaca

Il mistero dell'uomo a spasso per Giarre con un revolver pronto a sparare

Di Mario Previtera

GIARRE - Un attempato settantudenne a spasso per le vie del centro storico giarrese con in tasca un revolver calibro 38 a tamburo con le cartucce inserite. Lo hanno bloccato i carabinieri di una pattuglia della Stazione di Giarre, impegnati nei predisposti servizi per assicurare la prevenzione dei reati. L’uomo, poi identificato per Giuseppe Arrigo, 72 anni,  transitava a piedi in piazza Mazzini, nei pressi della stazione ferroviaria e, inspiegabilmente, alla vista dei Cc, ha cercato di nascondersi dietro le auto parcheggiate.

Pubblicità

Il comportamento tenuto dall’uomo ha spinto i carabinieri ad effettuare una verifica; sottoposto a perquisizione personale i Cc hanno rinvenuto, sorprendentemente, quella grossa pistola a tamburo con le cartucce inserite e pronte ad esplodere. In tasca aveva altre cinque cartucce di riserva.

L’uomo, che non ha saputo fornire spiegazioni sul possesso dell’arma carica, chiudendosi in un assoluto silenzio, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Le indagini dei carabinieri proseguono nel massimo riserbo. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: