Notizie locali
Pubblicità
Catania, i "Lupi" scovano armi in una casa al Pigno: meccanico in manette

Cronaca

Catania, i "Lupi" scovano armi in una casa al Pigno: meccanico in manette

Di Redazione

CATANIA - I Carabinieri della “Squadra Lupi” del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato il 55enne Alfonso Sparti, per  detenzione illegale di munizionamento da guerra, di arma clandestina, di armi comuni da sparo e di di ricettazione.

Pubblicità

I carabinieri già sospettavano che l'uomo, meccanico di autovetture, detenesse delle armi, così lo hanno aspettato sotto casa, nel quartiere Pigno, anche per impedirgli di nascondere le armi. Ai militari ha detto di non avere nulla di illegale, ma una successiva perquisizione nell'abitazione, dove era presente anche la convivente 60enne, ha permesso di ritrovare nella mansarda  una pistola Browning cal. 7,65, rubata nell’aprile del 2014 a Fiumefreddo di Sicilia, una Beretta cal. 22 rubata nel luglio del 1995 a Gela (Caltanissetta), una semiautomatica Grand Power K100 cal. 9x21 con matricola abrasa, nonché 7 cartucce cal. 9x21 e ben 57 di cal. 7,62, utilizzabili per il famigerato mitra Kalashnikov.

Alfonso Sparti è stato rinchiuso nel carcere catanese di Piazza Lanza.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA