Notizie locali
Pubblicità
Catania, vendeva “erba” nel parco giochi di piazza Falcone e Borsellino

Cronaca

Catania, vendeva “erba” nel parco giochi di piazza Falcone e Borsellino

Di Redazione

CATANIA - Vendeva stecche di marijuana in piazza Falcone e Borsellino, alla luce del sole, tra la gente comune, in mezzo a genitori e bambini che si divertivano nel parco giochi, tra persone sedute sulle panchine e intente a passeggiare. Ma il tentativo di confondersi nella normalità non è bastata a un 22enne catanese per evitare la cattura. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Piazza Dante hanno arrestato Gabriele Maimone, poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Pubblicità

Era giunta voce ai carabinieri che in quella piazza si spacciasse droga senza alcun riguardo per la presenza anche di bambini.

Per tale motivo sono stati organizzati dei servizi di osservazione che sabato pomeriggio hanno dato i frutti sperati. I carabinieri, difatti, hanno bloccato il pusher proprio nel centro della zona frequentata dai bambini con in tasca quattro dosi di marijuana e una banconota da 20 euro.

A conferma dell’attività illecita posta in essere dal giovane catanese, i militari, estendendo la perquisizione all’interno della sua abitazione hanno rinvenuto e sequestrato oltre 250 grammi di marijuana sfusa, un bilancino elettronico di precisione, nonché del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi da porre in vendita.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA