Notizie locali
Pubblicità
Ma quale Australia: Robert Bonaccorso trovato a Fiumicino, viveva clochard

Cronaca

Ma quale Australia: Robert Bonaccorso trovato a Fiumicino, viveva da clochard

Di Mario Previtera

Con 150 euro in tasca, lunga barba e in stato confusionale: è stato trovato in un locale dello sterminato aeroporto di Fiumicino a Roma, Robert Bonaccorso, il 51enne ripostese di cui si erano perse le tracce dallo scorso novembre.

Pubblicità

L’uomo era attivamente ricercato dai parenti che avevano sporto denuncia alla polizia. Della scomparsa di Robert Bonaccorso si era occupata anche la trasmissione di Rai 3 Chi l’ha visto che si era attivata ricostruendo la vicenda.

L’uomo si era reso irreperibile insieme al fratello Peter con il quale era partito in treno per raggiungere Roma nell’intento di proseguire il viaggio in aereo per l’Australia dopo avere acquistato i biglietti. I due fratelli però non era mai partiti per l'Oceania.

Uno del fratelli, Peter, era stato rintracciato dalla polizia il 24 dicembre scorso, sempre a Roma, nella zona dell’aeroporto internazionale di Fiumicino. Robert, secondo quanto si è appreso, viveva da clochard e a quanto pare aveva perso in parte anche la memoria.

Nessuna traccia, invece, di quell’assegno di 100 mila euro che l’uomo aveva prelevato dal proprio conto, in una banca di Riposto, insieme al fratello, prima di partire per la capitale.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: