Notizie locali
Coronavirus, il ministero ferma i treni notturni diretti verso Sud

Cronaca

Coronavirus, il ministero ferma i treni notturni diretti verso Sud

Di Redazione

Da questa sera i treni notturni non saranno più disponibili. Lo comunica il Ministero delle infrastrutture e trasporti, alla luce del decreto firmato ieri dalla ministra delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli, relativo alla riduzione dei treni ordinari a lunga percorrenza.

Pubblicità

Al fine di contrastare e contenere l’emergenza sanitaria da Coronavirus - prosegue la nota - il Mit sta progressivamente razionalizzando l’offerta in accordo con gli operatori sanitari, in considerazione del Dpcm dell’11 marzo.

«Accogliamo con soddisfazione la scelta del ministro Paola De Micheli di sospendere i treni notturni per la Sicilia, recependo così il grido d’allarme dei siciliani, del Governo Musumeci e dell’intero Mezzogiorno». Lo dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone.

«Le notizie circa una potenziale linea di contagio aperta dal rientro di tanti cittadini dal Nord al Sud Italia - aggiunge - hanno preoccupato tutti e, per questo, manteniamo sempre l'attenzione altissima sul rispetto delle restrizioni anti-coronavirus e su eventuali falle nel sistema. 

«Per quanto riguarda l’autotrasporto - sottolinea inoltre Falcone - sono esclusi dall’obbligo di quarantena tutti i conducenti di quei veicoli che spostano merci e che giungono da fuori Sicilia. Lo prevede l’ordinanza anti-covid19 del presidente della Regione Nello Musumeci (articolo 5 c. 3) con l'obiettivo di non penalizzare lo strategico settore dell’autotrasporto, ancora più vitale in tale situazione di emergenza. Naturalmente - conclude Falcone - sono stati posti precisi obblighi sulla sanificazione dei mezzi che entrano in Sicilia e sul rispetto assoluto di norme comportamentali e restrizioni da parte dei conducenti di tir, camion e altro».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: