Notizie locali
Pubblicità
Per le mascherine “made in Sicily” commesse anche dal Nord Italia

Cronaca

Per le mascherine “made in Sicily” commesse anche dal Nord Italia

Di Redazione

PALERMO - Il "made in Sicily" di Meccatronica sbarca in Continente anche ai tempi del coronavirus. Due maxi forniture per un totale di 55 mila mascherine chirurgiche al mese sono state richieste da aziende del Veneto e dell’Emilia Romagna. Si tratta di imprese del settore dell’abbigliamento, degli accessori e di produzione di carta e plastica con sedi a Treviso e a Bologna. «Siamo orgogliosi del lavoro che stanno facendo le nostre aziende che, in un momento difficile per l’emergenza Covid-19, hanno investito nella riconversione e nella diversificazione producendo dispositivi di sicurezza e protezione per sanitari, dipendenti pubblici e cittadini - dice Antonello Mineo, presidente del Distretto - Le richieste che stiamo ricevendo anche dal Nord Italia rappresentano il riconoscimento per le nostre produzioni che rispettano tutti i requisiti di legge". Ad oggi il Distretto Meccatronica - 120 aziende per 300 milioni di fatturato e 2.500 dipendenti - ha consegnato 40 mila mascherine di diverse tipologie, 1.000 visiere protettive in 3D e migliaia di flaconi di gel igienizzante. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: