Notizie locali
Pubblicità
Rifiuti dal Nord alla Sicilia in discariche abusive: arresti del Noe

Cronaca

Rifiuti dal Nord Italia alla Sicilia in discariche abusive: arresti del Noe

Di Redazione

ROMA - Dall’alba in Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Calabria e Sicilia, i Carabinieri del Noe di Milano, insieme ai Comandi Provinciali Cc territoriali, con circa 200 militari impiegati, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Torino su richiesta della locale Procura della Repubblica D.D.A nei confronti di una articolata organizzazione ritenuta responsabile di traffico illecito di rifiuti e realizzazione di discariche abusive.

Pubblicità

L’organizzazione è accusata di aver smaltito illecitamente circa 23.000 tonnellate di rifiuti provenienti - su diversi canali - da vari impianti del Nord Italia.

Sono 16 le misure cautelari - sei in carcere, tre agli arresti domiciliari e sette con obbligo di firma - eseguite dagli uomini del Noe su richiesta del sostituto procuratore della Dda di Torino Enrico Arnaldi di Balme - il gip è Giacomo Marson - nei confronti di soggetti ritenuti responsabili in concorso, a vario titolo, di traffico illecito di rifiuti e realizzazione di discariche abusive in Piemonte, Lombardia e Veneto.

Nel corso delle indagini «sono stati sottoposti a sequestro 9 capannoni industriali riconducibili ad aziende operanti nel campo del trattamento dei rifiuti unitamente a vari automezzi - anche appartenenti a società di trasporto - utilizzati nelle attività criminali, per un importo complessivo di circa 3.000.000 di euro", si sottolinea nella nota del Noe.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA