Notizie locali
Pubblicità
Fratel Biagio Conte va a vivere in una grotta: «Preghiera, penitenza e digiuno per chi soffre»

Cronaca

Fratel Biagio Conte va a vivere in una grotta: «Preghiera, penitenza e digiuno per chi soffre»

Di Redazione

«Mi abbandono nell’entroterra siciliano, a vivere in una grotta, alla Preghiera, alla Penitenza e al Digiuno per essere solidale con le famiglie disagiate, con i giovani e i meno giovani, con chi non ha una casa, un lavoro, con i carcerati, con chi cade nella prostituzione, con chi non ha un riconoscimento, un documento e il giusto diritto di sentirsi un libero e comune cittadino».

Pubblicità

Con queste parole Fratel Biagio Conte, fondatore della Missione Speranza e Carità di Palermo che si occupa di assistere indigenti e persone fragili, annuncia la sua iniziativa di preghiera e digiuno.

«Adesso basta nel vivere e nel pensare e nel nutrire passioni, piaceri, vizi e vivere nel male, nelle schiavitù negative. E' urgente e doveroso - aggiunge Fratel Biagio - maturare nella vita un prezioso cambiamento, una vera "conversione" nel giusto vivere, cioè nel bene e non nel male. Dobbiamo impegnarci ad essere cittadini onesti e giusti sia come cittadini locali, sia come cittadini di nazioni diverse, affinché possiamo da veri uomini e donne costruire insieme un mondo migliore e più giusto, di vera Pace e Speranza». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA