Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, positivo un medico dell'ospedale Villa Sofia di Palermo

Cronaca

Il nipote lo spinge e lui batte la testa: 8oenne muore in ospedale

Di Redazione

PALERMO E’ morto l’anziano ricoverato per una lite familiare durante la quale il nipote l’avrebbe schiaffeggiato e fatto cadere. Giuseppe Sunseri, 80 anni, si è spento la scorsa notte nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale Villa Sofia a Palermo, dov'era stato trasferito dopo le cure prestate dai medici del pronto soccorso dell’ospedale Cimino a Termini Imerese.

Pubblicità

Il nipote, 26 anni, era stato portato, su disposizione del gip, in carcere. La sera stessa i carabinieri avevano ascoltato i familiari che avrebbero assistito all’episodio di violenza. Secondo una prima ricostruzione nipote e nonno avrebbero avuto un’accesa discussione al termine della quale il giovane l’avrebbe spinto. Nella caduta l’anziano aveva battuto con violenza la testa contro il muro, perdendo i sensi per alcuni minuti e riportando un trauma cranico che alla fine non gli ha lasciato scampo.

L'autorità giudiziaria aveva convalidato l’arresto disponendo la detenzione in carcere del ragazzo. Il pm dovrà adesso acquisire ulteriori elementi per valutare un’eventuale riqualificazione dell’ipotesi di reato, per stabilire se accusare il giovane di omicidio o se inquadrare il decesso come la conseguenza di altro reato.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA