Notizie locali
Pubblicità
Sicilia, Calabria e Lettera 150 chiedono a Draghi il Ponte sullo Stretto

Cronaca

Ponte Stretto, domani il flash mob a Messina per usare il Recovery fund: tante le adesioni

Di Redazione

MESSINA - Flash mob per il Ponte sullo Stretto e le infrastrutture, domani, alle 10, a Messina, in piazza Unione Europea, davanti al municipio. All’iniziativa, spiegano i promotori, seguirà la consegna, in Prefettura, di una lettera aperta, indirizzata a Sergio Mattarella, a Giuseppe Conte, ai presidenti delle Camere e ai governatori delle regioni meridionali, al fine di destinare al Mezzogiorno, proprio in funzione di una adeguata dotazione infrastrutturale, 71 miliardi di euro. Il 34% dei 209 miliardi del Recovery fund assegnati all’Italia.

Pubblicità

Il documento, pubblicato su change.org e sottoscrivibile e condivisibile da chiunque, è espressione di un movimento trasversale nato tra la Sicilia e la Calabria. E’ Rete civica per le infrastrutture nel Mezzogiorno a fare da collante all’iniziativa alla quale hanno già assicurato la propria adesione Cisl e Uil, Forza Italia, Sicilia futura - Italia viva, Ora-Sicilia al centro, Vox Italia, Fratelli d’Italia, Cittadinanzattiva, Movimento cristiano lavoratori, Movimento 24 agosto di Pino Aprile, Ordine degli architetti di Messina, Capitale Messina. Significativa la presenza delle realtà giovanili di Lega e Fdi e delle organizzazioni studentesche Sud e I Figli di Ippocrite. 

«"Domani, al Flash mob per le infrastrutture a Messina, saremo presenti con entusiasmo assieme tanti fra dirigenti e militanti di Forza Italia a Catania e provincia. La crisi scatenata dalla pandemia, se saputa affrontare, può diventare un punto di svolta per l’economia e la nostra realtà sociale. Ecco perchè gli investimenti azionati dalla risposta all’emergenza, come il Recovery Fund, devono indirizzarsi al Mezzogiorno e soprattutto alle infrastrutture, la prima leva per la modernizzazione del Paese. Di ciò i cittadini stanno prendendo sempre più coscienza, così come della necessità storica del Ponte sullo Stretto. Da sempre Forza Italia è in campo per costruire l’opera che sarebbe il simbolo di un nuovo miracolo italiano», hanno affermato Marco Falcone, Massimo Pesce e Benedetto Torrisi, commissario, vice commissario e portavoce di Forza Italia a Catania e provincia, preannunciando la partecipazione del partito alla mobilitazione indetta per domani.

«Fratelli d’Italia è da tempo con convinzione a favore della realizzazione del ponte sullo Stretto, e i finanziamenti del Recovery fund sono un’occasione unica che non va sprecata. E occorre partire al più presto, senza tentennamenti o rinvii», ha detto il capogruppo di FdI Elvira Amata, delegata del presidente dell’Ars, annunciando l'adesione alla manifestazione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA