Notizie locali
Pubblicità
Mazara, calcestruzzo depotenziato: il sindaco chiusa il plesso Giovanni Paolo II

Cronaca

Mazara, calcestruzzo depotenziato: il sindaco chiusa il plesso Giovanni Paolo II

Di Redazione

MAZARA DEL VALLO Pur «non riscontrandosi condizioni di pericolo grave ed imminente», il sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci, ha disposto la chiusura di un edificio scolastico, il plesso dell’infanzia e primaria Giovanni Paolo II di via Santoro Bonanno, che fa parte dell’Istituto comprensivo «Giuseppe Grassa».

Pubblicità

I risultati di alcune analisi eseguite sulla struttura hanno evidenziato una "modesta resistenza meccanica del calcestruzzo, certamente legata anche ad una insufficiente compattezza dello stesso». Il provvedimento è stato adottato, si sottolinea nell’ordinanza, per garantire «la tutela della pubblica incolumità con contestuale divieto di svolgere, in detto immobile, attività didattica e lavorativa».

I controlli sono stati eseguiti su richiesta del dirigente scolastico, che ha segnalato l’urgenza di verificare l’eventuale presenza di cemento depotenziato in alcune strutture. Il Comune ha, quindi, incaricato dei tecnici per accertare la qualità del calcestruzzo utilizzato per la realizzazione dell’immobile, costruito negli anni '70. Fino a ieri, con le sue 14 aule, il plesso ha ospitato circa 280 alunni. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA