Notizie locali
Pubblicità
Ventenne uccise coetaneo con due coltellate: chiesti 14 anni

Cronaca

Accoltellò e uccise coetaneo nella piazza del paese: condanna a 15 anni

Di Redazione

AGRIGENTO  - Il gup del tribunale di Sciacca, Alberto Davico, ha condannato a 15 anni di carcere Pietro Leto, 21 anni di Alessandria della Rocca (Agrigento), accusato dell’omicidio di Vincenzo Busciglio di 23 anni. La condanna è più pesante rispetto a quanto invocato, a margine della requisitoria, dal pm: il sostituto procuratore di Sciacca Roberto Griffo chiedeva un anno in meno. Il processo è stato celebrato con il rito abbreviato.

Pubblicità

L’omicidio avvenne per strada, nella piazza del paese, al culmine di un litigio con un’arma da taglio. Era il 12 marzo dello scorso anno. I genitori di Busciglio e la sorella si sono costituiti con gli avvocati Salvatore Pennica, Alfonso Neri e Francesco Accursio Mirabile. L’imputato è stato rappresentato e difeso dall’avvocato Antonino Gaziano.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA