Notizie locali
Pubblicità
Adrano, torna in carcere esponente del clan Scalisi che voleva imporre la "guardiania"

Cronaca

Adrano, torna in carcere esponente del clan Scalisi che voleva imporre la "guardiania"

Di Redazione

La Cassazione ha respinto l’ultimo ricorso e Francesco Mannino, 37 anni, è stato così prelevato dai poliziotti del Commissariato di Adrano che su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Catania lo hanno riportato in cella. Mannino deve espiare 5 anni per tentata estorsione.

Pubblicità

L’uomo era stato arrestato due anni fa perché avrebbe imposto la guardiania, il servizio di sorveglianza di fondi agricoli, minacciando anche alcuni proprietari terrieri di Adrano. Mannino, con minaccia di gravi ritorsioni alla proprietà ed ai familiari, voleva imporre il servizio di guardiania il tutto accompagnato da una richiesta di 100 euro, un pizzo che doveva servire al mantenimento in carcere degli affiliati del clan Scalisi. A Mannino viene infatti anche contestato di avere agito per conto del clan mafioso degli Scalisi, gruppo legato ai Laudani.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: