Notizie locali
Pubblicità
Mazara, irrompe in un convento di suore gridando "Allah Akbar"

Cronaca

Mazara, irrompe in un convento di suore gridando "Allah Akbar"

Di Redazione

MAZARA DEL VALLO Gridando più volte «Allah Akbar», un giovane maghrebino ha sfondato la porta d’ingresso della chiesa e del convento Cuore di Gesù, nel centro storico di Mazara del Vallo  e mettendo a soqquadro alcune stanze al primo piano, dove in quel momento non c'era nessuno, perché le suore stavano pranzando nel refettorio.

Pubblicità

A dare l’allarme, facendo intervenire carabinieri e polizia, è stato un uomo che abita di fronte al convento e che ha visto il giovane, intorno ai 25 anni d’età, sfondare la porta. Dopo avere gettato nell’atrio del convento una valigia e carte, facendole volare da una finestra dei locali al primo piano, dove vivono le suore, il nordafricano si è nascosto. Ma le forze dell’ordine lo hanno trovato e fermato, portandolo via. Era seminudo e pare in stato di ebbrezza, probabilmente da alcool. Le religiose, nel frattempo, spaventate, sono accorse dopo avere udito il trambusto.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA