Notizie locali
Pubblicità
Lentini, catturato uno dei killer ma il movente dell'omicidio Greco resta un mistero

Cronaca

Lentini, preso anche il secondo killer: si nascondeva armato di mitraglietta

Di Redazione

Si nascondeva da quattro giorni a polizia e Carabinieri che lo stavano braccando. È stato trovato in un fondo agricolo a Carlentini, nel Siracusano, Antonino Milone, 37 anni, accusato di aver ucciso sabato scorso Sebastiano Greco, l’ex gestore di una pompa di benzina a Lentini. Tre colpi avevano centrato all’addome la vittima in via delle Spighe, centro del paese. Con Milone si trovava sullo scooter Shasa Antony Bosco, 29 anni, fermato già dalle forze dell’ordine. Interrogato dal gip che ha convalidato il fermo il giovane avrebbe detto di non conoscere le intenzioni dell’amico.
Gli agenti di polizia erano convinti che Milone non fosse fuggito lontano e lo hanno trovato nel fondo agricolo armato di mitraglietta. È stato trasferito nel carcere di piazza Lanza, a Catania.

Pubblicità

In una nota il procuratore di Siracusa Sabrina Gambino ha spiegato che "Milone, rispondendo all'appello dell'Ufficio, si è consegnato alle forze di polizia".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: