Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Floridia, la casa bunker era il supermarket della cocaina

Di Redazione

Aveva trasformato la sua casa di Floridia in una sorta di roccaforte con quattro telecamere di sorveglianza posizionate lungo il perimetro esterno da dove gestiva un fiorente spaccio di droga. In manette è finito Vincenzo Bramante, siracusano di 33 anni. Il blitz è stato condotto dai Carabinieri della Tenenza di Floridia. I militari, infatti, che avevano predisposto uno specifico servizio a seguito di un'accurata attività informativa basata sull'osservazione dell'intenso via-vai di persone nei pressi dell'abitazione in questione.

Pubblicità

I militari hanno sorpreso Bramante in possesso di 38 dosi di cocaina già confezionate e pronte per la vendita nonché di vario materiale atto al confezionamento di ulteriore stupefacente, il tutto nascosto negli armadi casalinghi.

La droga e circa 200 euro in contanti sono stati sequestrati. Il sistema di video sorveglianza è stato rimosso dalla casa poiché ritenuto abusivo e impiantato al solo scopo di consentire all'arrestato di prevenire eventuali incursioni ed accertamenti da parte delle forze di polizia.

Bramante è stato posto agli arresti domiciliari.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: