Notizie locali
Pubblicità
Catania, il canile lager dell'Oasi del Simeto: coppia denunciata

Cronaca

Catania, il canile lager dell'Oasi del Simeto: coppia denunciata

Di Redazione

Si erano appropriati di un edificio pubblico che avevano ingrandito realizzando opere abusive, si erano attaccati illegalmente alla rete elettrica pubblica, avevano chiuso una strada abusivamente con una catena di ferro e ci avevano messo su un canile dove custodivano una quarantina di cani in condizioni igienico sanitarie spaventose. E in più i due, una coppia, avevano lasciato in casa da soli in casa due bimbi, uno di 12 e uno di sei anni. A scoprire tutto, unitamente al Personale Vigilanza Riserve Naturali, i poliziotti del Commissariato Librino in via Pagaro. I due sono risultati privi di qualsiasi autorizzazione per la realizzazione del canile e in più la coppia che che opera attraverso un'associazione che gestiscono finalizzata alla “tutela” degli animali, al momento delle contestazioni hanno iniziato, ripetutamente, ad oltraggiare, minacciare e opporre resistenza agli operatori rifiutandosi di fare ultimare i controlli di polizia. Sul posto sono intervenuti anche i poliziotti delle Volanti e della Scientifica. Soltanto dopo ore è stata aperta la porta di casa dove è stata accertata la presenza dei bambini. I due sono stati denunciati per oltraggio, minaccia, resistenza, detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura, furto di energia elettrica (in questo caso solo l’uomo), abbandono di minori, invasione di terreni pubblici e abuso edilizio.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: