Notizie locali
Pubblicità
Mineo, tombaroli sorpresi mentre depredavano il sito di Palike

Cronaca

Mineo, tombaroli sorpresi mentre depredavano il sito di Palike

Di Redazione

Tre tombaroli sono stati denunciati dopo avere predato il sito archeologico di Palike a Mineo. I Carabinieri della Stazione di Mineo hanno segnalato tre paternesi, un 39enne e due 38enni, per violazione delle norme in materia di ricerche archeologiche, nonché dell’appropriazione illecita di beni culturali.

Pubblicità

Ieri sera, intorno alle 23:00, una pattuglia ha fermato i tre soggetti mentre sostavano nei pressi del sito archeologico Palike a bordo di una Fiat Multipla. L’eccessivo nervosismo mostrato dal terzetto ha imposto ai carabinieri di approfondire il controllo che, previa perquisizione veicolare, ha consentito di rinvenire e sequestrare 13 monete; 2 ciondoli; 2 punte di freccia e anche 3 metal detector completi di piastra ed asta; 2 piastre per metal detector; 5 paia di cuffie per metal detector; 5 picconi, di cui 2 privi di bastone.

I reperti da un primo esame visivo eseguito dalla Soprintendenza di Catania sarebbero una fibula in bronzo risalente all’età bizantina (VI-VII secolo d.C.), mentre le due punte di freccia sono databili probabilmente al V-VI secolo a.C.. Le monete necessitano di pulitura e saranno sottoposte ad un esame più approfondito da parte degli esperti della Soprintendenza.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: