Notizie locali
Pubblicità
Palermo, una pistola Taser potenzialmente letale sequestrata a casa di un pregiudicato

Cronaca

Palermo, una pistola Taser potenzialmente letale sequestrata a casa di un pregiudicato

Di Redazione

La Polizia ha denunciato per porto abusivo di armi e materie esplodenti un 28enne palermitano del quartiere Zen2, con alle spalle una condanna per spaccio di stupefacenti e altri precedenti tra i quali furto, spaccio di stupefacenti, guida senza patente, violenza, minaccia, evasione e resistenza. Stavolta l'uomo, sottoposto a perquisizione su delega della Procura di Palermo è stato trovato in possesso di una vera e propria pistola elettrica del tutto analoga a quella in uso alle Forze dell’Ordine americane, armi potenzialmente letali sebbene siano classificate e definite convenzionalmente “dissuasori elettrici per difesa personale”. L’arma, sottoposta a sequestro, è stata rinvenuta dotata di 2 cartucce con elettrodi a carica esplosiva in grado di esplodere due cavi a circa 5 metri di distanza capaci di immobilizzare una persona e cagionarne potenzialmente anche la morte. L’arma si è presentata dotata di una batteria ad alta densità di energia idonea a produrre fino a 250mila volt. Si tratterebbe di una pistola elettrica Taser nera, con puntatore laser facilmente reperibile in alcune piattaforme e-commerce malgrado la loro vendita nel nostro paese sia vietata. Il ventottenne, pregiudicato palermitano, ne ha rivendicato la detenzione ma non ha saputo fornire elementi utili sulla sua provenienza e sulle modalità con cui se la sarebbe procurata. Sono in corso indagini tese a verificare quali siti di e-commerce commercializzano questa “super-pistola elettrica”, di cui singoli malviventi o gruppi criminali organizzati verrebbero in possesso agevolmente tramite poche centinaia di euro.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: